Ascoli, Inaugurata la nuova sala Powerlifting ‘Gino Mazzocchi’ nella sala pesi della palestra Yuki Club

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Domenica è stata inaugurata la nuova sala Powerlifting all’interno della sala pesi di 800 mq della palestra Yuki Club in via delle Azalee a Monticelli, intitolata all’indimenticato Gino Mazzocchi.

Mazzocchi prematuramente scomparso nel 2010 è stato il pioniere di questa specialità con la storica palestra ‘Neuman’ che negli anni ’70 e ’80 ha dato la possibilità a tanti ascolani di curare il proprio fisico quando ancora il fitness era conosciuto solo negli Stati Uniti. Gino è stato un vero pioniere del sollevamento pesi in Italia e all’inaugurazione erano presenti i suoi figli Adamo, Davide e Cristina, tanti amici ed ex frequentatori della palestra.

Dopo il rituale taglio del nastro con il titolare della palestra Sergio Torquati, è stato proiettato un video tutto dedicato a Gino Mazzocchi. Successivamente i vecchi amici si sono cimentati in una esibizione di powerlifting nuova ed emergente specialità nel settore del body building. Dopo la gara di distensione su panca si sono svolte le premiazioni. Domingo Poliandri di San Benedetto ha vinto la gara per gli Over 90 Kg sollevando 150 kg. L’ascolano Fabio Serafini istruttore allo Yuki Club, ha invece vinto la gara tra gli Under 90 sollevando lo stesso 150 kg. Considerato che il record italiano è di 146 kg ha quindi buone possibilità di diventare quest’anno Campione Italiano.

È stato insomma un modo anche per ritrovarsi dopo tanti anni in cui ogni atleta nato sotto i consigli di Gino Mazzocchi ha preso altre strade come Enzo Lori diventato cintura nera di Karate o i fratelli Eliseo, Primo e Paolo Capponi diventati campioni nel getto del peso. Il powerlifting che in italiano viene tradotto come ‘alzata di potenza’, è una disciplina nella quale ogni atleta è impegnato nel sollevamento del massimo peso in tre esercizi: lo squat, la distensione su panca piana e lo stacco da terra.

“È un sollevamento dei bilancieri – ha sottolineato Sergio Torquati – ed è quello che Gino Mazzocchi faceva quaranta anni fa in Svizzera e in Germania dove lavorava. Lui si è allenato anche con Arnold Schwazenegger ed è stato uno dei primi ad aprire una palestra in Italia con questo genere di specialità facendo innamorare tantissimi ascolani alla cultura del proprio fisico.”

Emozionato il figlio Adamo Mazzocchi ha commentato: “Ero molto giovane – ha ammesso quando papà apri l’attività ad Ascoli. Io mi allenavo poco ma lo facevo con passione e ricordo quanto amore lui metteva nell’insegnare questo sport. Ringrazio Sergio Torquati che ha avuto questa idea di intitolare una sala a nostro padre. È un bellissimo modo per farlo conoscere anche a chi non ha avuto la fortuna di incontrarlo in palestra”.

Dopo l’inaugurazione atleti, amici e familiari di Gino Mazzocchi si sono ritrovati a cena in un conviviale tutta incentrata sull’amarcord.
Valerio Rosa

 

Print Friendly, PDF & Email