Due giorni di passione, amicizia, divertimento “Giornata del cricket per Profughi e Rifugiati”

Fermo_Greys

Due giorni di passione, amicizia, divertimento, grandi emozioni e spensieratezza per la “Giornata del cricket per Profughi e Rifugiati” al campo Nelson Mandela di Porto d’Ascoli sabato 2 e domenica 3 aprile. Due giorni resi possibili grazie alla disponibilità dell’Unione Rugby di San Benedetto del Tronto, con l’aiuto della Federazione Italiana Cricket ed il patrocinio del C.O.N.I. e dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati.

Il Presidente della Federazione Italiana Cricket, Simone Gambino, ha partecipato alla competizione nella giornata di sabato, insieme a Kelum Perera, membro del Comitato Olimpico Nazionale Italiano e Responsabile: Progetto Promozione e Sviluppo.

Kelum Perera che è rimasto anche il giorno successivo. Entrambi sono stati instancabili e si sono impegnati moltissimo per questo evento.

Più di 100 giocatori provenienti dalle zone limitrofe hanno partecipato a 2 giornate dedicate al cricket, uno sport praticamente sconosciuto nelle provincie di Ascoli Piceno e Fermo, ma non nel cuore dei nostri amici asiatici, provenienti da paesi in cui il cricket è lo sport nazionale, giocato nei parchi, nelle strade e in qualsiasi spazio aperto disponibile. Siamo stati lusingati di ospitare anche dei giovani che in passato hanno giocato in squadre nazionali, in particolare nell’Under 19 del Pakistan.

Le 6 squadre partecipanti includevano anche una squadra “ospite” del Piceno Cricket Club formata da giocatori provenienti dal Regno Unito ma residenti nel Piceno, in particolare nella zona di Petritoli.

Il campo principale del Nelson Mandela è stato trasformato per due giorni in un campo ovale da cricket con l’aiuto di Sante Stanislao e Danilo Alessiani che, come sempre, hanno contribuito in ogni modo perchè  questo fine settimana fosse un grande successo.

Grazie all’instancabile impegno di Renzo Pellei e del suo Staff addetto al Catering, tutti i partecipanti all’evento hanno potuto pranzare al Campo e tornare a casa sazi e contenti.

Durante la competizione la qualità del gioco è migliorata di ora in ora ed i giocatori del Fermo Greys hanno meritato la vittoria del torneo.

Integrazione ed amicizia, gli obiettivi di questo fine settimana dedicato al Cricket, sono stati raggiunti pienamente e per il futuro l’Unione Rugby di San Benedetto del Tronto sta valutando la possibilità di creare una sezione Cricket, così da rendere il Centro Rugby Nelson Mandela un vero Centro Polisportivo a servizio della comunità.