Direttore Sportivo Antonio Tesoro,

Il Ds Tesoso fa il bilancio sul calciomercato dell’Ascoli

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il Ds Tesoso fa il bilancio sul calciomercato dell’Ascoli.  “Perché nel mentre ci sono stati tanti avvenimenti decisivi che alle volte hanno cambiato strategia ci hanno fatto cambiare strategia altre volte ci hanno fatto sfumare degli obiettivi e quindi è stata una una sessione di mercato Abbastanza abbastanza difficoltosa detto questo poi ho soddisfazione di come si è conclusa sono siamo riusciti a portare qui dei giocatori Secondo me di livello assoluto alcuni di questi Tra l’altro i miei pallini da da sempre che ho trattato in quasi tutte le sessioni di mercato parlo di Trotta per esempio e odi di Leo Morosini e quindi diciamo c’è qualche rimpianto per qualche ambito e c’è anche estrema soddisfazione poi per per per altri aspetti gli episodi che sono Insomma capitati che non cambiato le strategie stato in primis una valanga di infortuni che c’è piombata addosso ad inizio 2020 che ci ha permesso di non essere troppo competitivi nel nelle prime partite c’è stato il caso di Cruz che era un giocatore su cui tecnicamente stavamo puntando e che siamo stati costretti a ad escludere dal progetto tecnico dopo un continuo a ritirarsi di di errori che aveva che aveva fatto che non c’erano più le condizioni basilari nei ambientali nei nei tecniche per poter proseguire un rapporto c’è stata una veemente contestazione che magari allontanato anche qualche obiettivo che qualche giorno prima era volenteroso di sposare questo progetto dopodiché ha pensato chi me lo fa fare di andare a infilarmi in quel casino c’è stato un cambio di guida tecnica negli ultimi tre giorni di di calciomercato che ha portato magari a lasciar perdere degli obiettivi che stavamo seguendo da da inizio mercato mi riferisco prevalentemente a all’acquisizione di un altro regista perché con Tommaso Mister Zanetti giocava avevi intenzione di giocare con un play classico forte tecnicamente mentre Stellone come idea anche nelle sue squadre preferisce un’altra tipologia del giocatore e quindi ci siamo ci siamo dovuti ci siamo dovuti adattare Speriamo che il risultato di so c’è un risultato soddisfacente per quello che dobbiamo fare naturalmente secondo me noi non dobbiamo perdere il contatto con la realtà perché ciò che avverto che le diceva la buonanima di boskov come fa penso che chiunque venga qui è stia per più di 15 giorni si renda conto di di quest’aspetto si intende immediatamente a perdere il contatto con la realtà è questa è una cosa che io avvertito tutti noi che lavoriamo che stiamo all’interno Abbiamo avvertito dall’inizio dell’anno e in tanti frangenti della stagione alla si tramuta in una pressione insostenibile che comunque nemica di risultati questo ve lo garantisco e noi dobbiamo fare Secondo me non li dà quando questo nuovo corso è partito E lo dicono i numeri non lo dicono gli opinioni poi perché se ne voglia dire distruggere o destabilizzare è un percorso di crescita rispetto al come siamo partiti una rosa che si era salvata perché eravamo ha tirato fuori al novantaquattresimo nel ritorno della partita con entella una sessione di mercato in cui abbiamo cambiato 18 giocatori e in cui la società ha dovuto pagare un milione e mezzo di euro per mandare via questi giocatori Oggi abbiamo calciatori di profilo importanti con i di questi non so 11 tra di voi mi diceva per esempio che trote ce l’aveva Fantacalcio due anni fa e oramai viene avvertito come se fosse un calciatore così facile Di proprietà per quello che possiamo permetterci perché a livello patrimoniale di cartellini le nostre sessioni di mercato ci sono tutte chiuse con il segno più mai con il segno meno parlando di di microeconomia ma non perché perché siamo una società di serie B e bisogna fare bisogna fare così e quindi talune volte dobbiamo cercare di monetizzare al meglio le cessioni e in alcuni casi vendere tante altre volte siamo costretti a fare delle scommesse come scommesse Possono essere gli ovopinto possono essere i matus che quando gli prendiamo il costo zero non riscuotono grande grande successo empatia o ho piacere del pubblico però è la nostra chiave per cercare di patrimonializzare e per cercare di Insomma accrescere appunto Il il patrimonio poi è naturale che non potendo prendere Ritornando al discorso Electro motive di di questi ultimi giorni giocatori già affermati come pesca macchie Ranieri a livello a livello di cartellini È naturale che dobbiamo prendere dei profili futuribili e che non tutti anzi magari mantenere una proporzione di 1 su 8 possano possano diventare giocatori su cui su cui monetizzare Per quanto riguarda la questione di Nikola ninkovic era nelle nostre idee quello di cambiare un po’ la natura della squadra cercando di togliere magari giocatori forti tecnicamente e aumentare la corsa in campo la il sacrificio e quindi tra questi era stata nelle lì e anche quello di rinunciare al trequartista classico ma per una questione tattica per esprimere e portare la squadra Giocare in un’altra maniera Nicola che un ragazzo a cui io voglio veramente bene e che ho grande considerazione nei suoi riguardi perché per me in un mondo finto come calcio è una persona vera e ha deciso di di rimanere e ora dovrà scalare una montagna dovrà fare il massimo ha tutte le capacità per poterlo fare e io sarei la persona più felice del mondo se riuscisse a ritornare il Nikola ninkovic che conosciamo quindi a diventare un fattore un fattore importante per la nostra squadra ma anche per la per l’intero campionato di Serie B Quest’estate noi Abbiamo acquistato solo un cartellino che è stato quello di Miguel di Alcantara che se Dio vuole Adesso inizierà a ad aggregarsi alla squadra e diventare un valore con la con le cessioni di bonavoglia al Genoa e midollo al Sassuolo che avevano che avevano pareggiato stessa cosa Il il saldo nella campagna di gennaio però parliamo di niente nel senso Ma no gennaio c’è stata la cessione di Matteo Ardemagni in cambio di un prestito oneroso di di Trotta Quindi quelle stato ma non importi importanti nel senso nel un altro era per dire che non era per dire quello che ha detto.
Ma diciamo che noi siamo uno dei titolari o dei presunti tali Noi siamo una squadra esperta non siamo una squadra giovane da noi è andato via insomma ardemani E comunque Ragazzi 33 anni che è stato sostituito da da trote che sa che più piccola andato via da Cruz che una 97 ed è stato sostituito da Morosini che è un 95 non dato via D’Elia che è un 89 ed è stato sostituito da Da Ranieri che un 99 quindi non è che abbiamo puntato su sulle esperienze abbiamo puntato su un’altra tipologia di calciatore pensando che in alcuni in alcune caratteristiche in alcuni ambiti potessimo fare una un salto di qualità infortunio di Daniel Insomma crea qualche difficoltà stato Ranieri giocatore che inseguono quest’estate che ho aspettato fino a l’ultima settimana di di mercato perché ritengo possa essere un giocatore fortissimo quindi è sempre stato il mio obiettivo e sono felice di averlo colto nonostante ciò ha portato a stare ancora di più in emergenza per due partite la dea bendata in questo momento non ci sta sorridendo e quindi alla prima partita ha rimediato un infrazione al malleolo che purtroppo ce l’ho sono ci prepara di lui per per qualche tempo Speriamo speriamo il meno possibile e per quanto riguarda sankoh appunto Ritorniamo al discorso di prima poi Con l’avvento di Stellone iniziato a parlare con Stellone Penso il mercoledì mercoledì o il giovedì dell’ultima nome di mercoledì dell’ultima settimana di mercato e quindi mi chiedeva un giocatore più con quelle caratteristiche che quelle della Play che quel momento stavamo trattando Carrara Castagnetti quindi ha detto Non mi serve un giocatore con quella tipologia di caratteristiche Mi serve. un giocatore con altre e si è creata l’opportunità di San che rescisso il contratto l’ultimo giorno di mercato col Ken è arrivato qui in Ascoli ha fatto le visite mediche deve fare un supplemento di di visite mediche mercoledì sul mercoledì prossimo e se tutto andrà per il verso giusto dovremmo riuscire a tesserarlo Ok era diverso da Castagnetti diverso da Carraro però non lo conosciamo Quindi se ce lo descrive un attimo un giocatore versatile Nazionale guineano giocatore che ha giocato prevalentemente in ligan in Francia gli ultimi due anni ha giocato in Serie B in una società importante come come il Ken è un giocatore di struttura molto abile in fase interdittiva nel contrasto può giocare l’ideale Come ruolo è l’interno di un centrocampo a due poi può fare la mezzala in un centrocampo a 3 o il mediano di rottura sempre in un centrocampo a tre si è disimpegnato anche come terzino destro difensore centrale .il riscatto di Trotta ammonta a €500000 abbiamo un diritto e un obbligo al verificarsi di determinate situazioni sicuramente se abbiamo messo un diritto e perché siamo nelle possibilità e nella facoltà di esercitarlo Quindi nel caso Trotta continuasse ad avere un rendimento importante nel caso si trovi bene in questa realtà è un giocatore che potremmo riscattare Diciamo che eramp un giocatore consolidato in categoria anche lui è un jolly che puoi giocare in diverse in diverse posizioni . Ha Vent’anni Quindi se legato all’ascoli per due anni e . Sì diciamo che eravamo un po’ tutti collegati perché c’era la trattativa in atto tra Crotone ninkovic che da Crotone mi dicevano che il ragazzo potesse accettare perché sentivo il ragazzo e mi sembrava stranamente di di altro Di altro parere però c’è stata c’era questa così ballo almeno fino alle alle 17:30 a quel punto per sostituire Nicola abbiamo optato per un giocatore con differenti caratteristiche trequarti più di più di movimento che potessi disimpegnarsi anche come esterno o come mezzala di equilibrio queste caratteristiche li avevamo individuato il riscontrati Bonaiuto e quindi siamo stati palleggiati fino a una determinata ora poi verso fine del mercato abbiamo ritenuto che era un’operazione che potessimo fare lo stesso ovvero il presidente Pulcinelli aveva dato il via libera per per portare a compimento questa operazione poi non ci sono stati i tempi tecnici perché comunque si trattava di una un’operazione onerosa dovuta attraverso anche un ad uno scambio con con piccinocchi un contratto pluriennale non ci sono stati veramente i tempi tecnici per per poterlo fare e niente che non è stato fatto il passaggio. ninkovic notizie non vengono distorte delle notizie all’ordine del giorno che ha portato avanti dall’inizio alla fine quindi mostrando grandissima coerenza perché è rifiutato opportunità non una perché perché probabilmente nella sua testa non vuole andare via da in questa maniera perché sente di poter dare perché non ha trovato un club che mi sembrasse la una scelta migliore del progetto dell’Ascoli e quindi di questo per tanti versi Io sono io sono contento e naturale anche per mantenere una questione di equilibri di gestione è è il girone d’andata ce l’ha dimostrato che quando hai troppi galli in un pollaio poi è difficile quindi l’idea di prendere Bonaiuto era per un’uscita di ninkovic poi che gli ultimi minuti presidente Pulcinelli ha deciso di procedere prendere lo stesso è un altro è un altro tipo di discorso seduto e poi alla fine l’infortunio però prima di una decisione. Rosseti aveva possibilità di trasferirsi in serie B la pista molto percorribile che probabilmente sarebbe andato in porto era quella della Venezia di nuovo c’era stata C’erano stati due richieste per lui da Bari e FeralpiSalò vari molto caldo a dicembre Poi appunto aveva cambiato idea voleva prendere un tre quarti piuttosto che una Punto e quindi si era orientato su un profilo Come ninkovic è il FeralpiSalò era una squadra che non era nei suoi interessi in quel momento Poi ci ho pensato il destino a togliere ogni tipo di scelte Meditata. Brosco per noi rappresenta un capitale sia umano che tecnico L’importante è assolutamente nelle nostre intenzioni in quello della proprietà proseguire questo rapporto e dare stabilità e quindi è un argomento all’ordine del giorno penso che appena incontrerò il patron approfondiremo la vicenda e penso di che certamente andremo avanti. Io non ho mai parlato di obiettivi perché l’obiettivo in questo campionato e l’ha detto anche Mister Stellone due giorni fa in conferenza può essere qualsiasi è un campionato assolutamente equilibrato un campionato dove tra l’Inferno e il paradiso ci sono due partite e quindi L’obiettivo è sta sul pezzo stare sul pezzo arrivare ad aprile vedere quale sarà la posizione di classifica E poi penso che l’Ascoli come ogni squadra se noi andiamo a togliere gli squadroni costruiti obbligati a cercare di vincere questo campionato e farlo di Frosinone parlo di Empoli parlo di Benevento parlo della Cremonese che hanno un range di spesa così alto le altre Noi almeno al mese di aprile potremmo dire dove dove possiamo arrivare con un occhio avanti un occhio dietro

Print Friendly, PDF & Email