IRONMAN SWITZERLAND – ZURIGO 2012. LA FLIPPER CALL2U PRIMEGGIA IN EUROPA

IRONMAN SWITZERLAND – ZURIGO 2012 Domenica 15 luglio si è disputato a Zurigo l’IRONMAN SWITZERLAND 2012 che ha visto impegnati ben 24 atleti della FLIPPER CALL2U su circa 2000 partecipanti. Una gara durissima, resa ancora più difficile dalle avverse condizioni metereologiche che con pioggia, vento e freddo hanno fatto registrare tempi maggiori del normale.

Risultati di assoluto valore in classifica dove al 35° e 49° posto assoluto tra gli Age-Group troviamo l’ennesima conferma di Nazzareno CIPOLLINI (9h 31’ 15”) e Ezio AMATUCCI (9h 38’ 24”), rispettivamente 1° e 2° Atleta Italiano al traguardo. Cipollini prosegue inesorabile la scia dei suoi successi e Amatucci con il suo notevole 8° posto nella categoria 40-44 ha conquistato la ambitissima e prestigiosa qualifica per il Campionato del Mondo che si svolgerà alle Hawaii nel prossimo mese di ottobre.

Un clamoroso podio Italiano tutto FLIPPER è stato sfiorato da Fabrizio CIAVATTA che dopo una gara di 9h 58’, non è salito sul 3° gradino per poco meno di un solo minuto, attardato anche da un problema tecnico. Ottimi anche gli altri piazzamenti, in particolar modo di Marco DI GESO, Alessio PICCIONI, Ermanno CIARROCCHI e Franco PANTOLI. Grande soddisfazione per i debuttanti Domenico MINERVINI, Simone CANNELLI, Luca PIERAZZOLI, Mirko RAIMONDI, Gianluca CATALINI , Claudio BELLAVIA, lo Spagnolo Joan CALVERA e Franco BELLUCCI, tutti dignitosamente FINISHER.

Una nota di merito speciale va a Annalaura MANCIA che con 12h 13’ e soprattutto con una Maratona finale in 3h 54’, ha onorevolmente rappresentato la componente rosa della FLIPPER, ormai costante fissa in tutte le gare importanti. Con la medaglia FINISHER al collo anche Vittoriano QUINZI, Massimo IOBBI, Raffaele AVIGLIANO, Antonio PAGLIACCI, Nazzareno PACIFICI, Felice SANTARELLI e Massimiliano BRIGHINDI.

Uno sfortunato Alessio SABALICH invece è costretto al ritiro dopo essere stato investito da un’auto pochi chilometri dopo l’inizio della frazione in bici. Una medicazione da 150 Franchi Svizzeri e l’intera frazione in bici portata regolarmente a termine non gli hanno impedito di alzare purtroppo bandiera bianca durante la frazione finale di corsa a causa degli inevitabili dolori dovuti alla caduta.

A completare il quadro della trasferta Svizzera anche la tripla partecipazione alla gara IRONKID riservata ai piccoli futuri atleti, dove Jonathan PACIFICI, Tommaso CATALINI e Alessandro ANSELMI hanno vissuto le prime emozioni in gara e conquistato le prime piccole medaglie in campo Internazionale.