Un Crotone di rigore stende l’Ascoli.

12043157_1192683654082200_4305751777136944136_n

L’Ascoli esce sconfitto  dallo  Stadio “Cino e Lillo Del Duca” Ascoli Piceno nella 9° giornata campionato Serie B 2015/2016 contro la capolista Crotone. l’uno a zero per la formazione allenata da Mister JURIC consente al Crotone di mantenere la vetta della classifica mentre per la formazione allenata da Mister Petrone è la seconda sconfitta consecutiva. Mister Petrone deve fare dello squalificato Canini sostituito da Cinaglia e fa debuttare dal primo minuto Bellomo nel ormai consolidato 4-3-1-2.

 

La gara:

L’avvio della gara vede un’Ascoli brillante e con Crotone attento a chiudere e alla ricerca del gioco in ripartenza. E al 7 è il Crotone a rendersi pericoloso con Budimir bravo ad entrare in area dopo un rimpallo ma il tiro si stampa sulla traversa. Al 10 ‘ è di nuovo il Crotone a rendersi pericoloso con un colpo di testa di Budimir palla che colpisce il palo dopo la respinta di Lanni. Al 13′  ci prova con  Antonini con una conclusione  dal limite ma la palla è debole e para Cordaz. Al 14’ l’Ascoli  sfiora il gol con un colpo di  testa di Grassi ma la palla sfila di pochissimo a lato. L’Ascoli si riversa in avanti alla ricerca del gol ma non riesce a trovare il gol. Al 22’ la svolta della gara il direttore di gara assegna il calcio di rigore al Crotone per un presunto fallo di Cinaglia su  Budimir. Dal discetto Budimir  non sbaglia. Crotone in vantaggio. La grara scorre senza grandi emozioni e senza un minuto di recuper ola prima frazione si chiude con il Crotone in vantaggio per 1-0.

La seconda frazione si apre co gli stessi 22 che hanno chiuso la prima frazione. L’Ascoli fatica a creare gioco e appare nervosa. Il Crotone controlla e gioca di ripartenza. al 15′ l’Ascoli ci prova con  Cacia bravo a mette al centro per Petagna ma solo davanti alla porta stoppa e perder il tempo giusto. Al la gara viene interrotta per l’infortunio del direttore di gara Abisso al polpaccio sn ( stiramento ) soccorso dai sanitari e viene sostituito dal IV uomo Piccinini. L’Ascoli non riesce a rendersi pericoloso e il Crotone prova ad approfittare. Al 39′ si rende pericolo con Torromino che al limite dell’area tenta il tiro parato da Lanni. dopo 5 minuti di recupero la gara si chiude con la vittoria del Crotone per 1-0. Ora si deve resettare e pensare alla gara di martedì contro l’Avellino.

 12042959_1192725404078025_45347980022206285_n

ASCOLI-CROTONE

ASCOLI PICCHIO 1898 F.C.- (4-3-1-2)-1 LANNI, 3 ANTONINI (C.), 9 PEREZ, 13 CINAGLIA, 14 JANKTO, 17 GIORGI, 20 GRASSI, 21 CACIA, 27 ALMICI, 28 MILANOVIC, 30 BELLOMO. A disp. 22 SVEDKAUSKAS,, 2 PECORINI, 4 PIRRONE, 5 MENGONI, 8 CARPANI, 10 BERRETTONI, 18 CATURANO, 25 ALTOBELLI, 29 PETAGNA. ALL. PETRONE

F.C. CROTONE – 1 CORDAZ, 3 CLAITON(C.), 6 KOFFI, 7 RICCI, 8 BALASA, 11 TORROMINO, 13 FERRARI, 17 BUDIMIR, 18 BARBERIS, 23 MODESTO, 28 CAPEZZI. A disp. 22 FESTA, 2 STOIAN, 5 CREMONESI, 9 TOUNKARA, 10 DE GIORGIO, 19 PARO, 20 SALZANO, 24 MARTELLA, 27 ZAMAPANO. ALL. JURIC

Arbitro: Abisso di Palermo, assistente 1 Tolfo, assistente 2 Bindoni, IV ufficiale Piccinini.

RETI: 23′ Budimir (C.) (rigore)

SOSTITUZIONI: 13’s.t. Perez-Petagna (A.). 20′ s.t. Bellomo-Pirrone(A.), 32′ s.t. Modesto – Martella (C), 37′ s.t. Ricci -Stoian (C.), 42′ Torromino – Salzano (C.), Jankto – Caturano (A.)

AMMONIZIONI: 15′ Bellomo (A.), 27′ Giorgi (A.), 33′ Barberis (C.), 3’s.t. Modesto (C.), 9′ s.t Milanovic(A.)

ESPULSIONI:-

SPETTATORI: 6.020

INCASSO:49.167, 24 euro

Mister Petrone . Il secondo tempo brutto il nervosismo era dovuto a decisioni discutibili, ma per un episodio non puoi buttare via il lavoro svolto fino a li, il secondo dovevamo entrare più sereni. Non si deve fare del vittimismo. Loro stanno benissimo e sfruttano al massimo il momento dovevamo essere calmi e non ci siamo riusciti. Il secondo tempo non abbiamo giocato da gruppo e non con i singoli. Il vittimismo non serve. Dobbiamo giocare .Ascoli e stata in partita, noi stiamo lavorando sul tiro da fuori prevale più la paura di sbagliare, dobbiamo lavorarci di più . Perez è stato sostituito per precauzione, mi aspetto più da tutti. Cacia quando è servito bene sa rendere , ora dobbiamo crescere, il modulo io vedo i primi 30 min,.dobbiamo voltare pagina ed andare ad Avellino per fare punti.

 

Bellomo. Noi abbiamo cercato di vincere e nel momento migliore abbiamo subito il rigore poi ci siamo innervositi per ammonizioni non giuste, il mio ruolo è trequartista nelle giovanili ora sto entrando in forma , il presidente ha detto che vi siete innervositi , la classifica non la vediamo , ogni gara ha una storia a se loro mi

 

Mister Juric. Abbiamo avuto tante occasione per chiudere la gara, ho accentrato ricci per contrastare Bellomo e ci siamo riusciti, mi sono arrabbiato con martella , Ascoli ultime tre partite a fatto grandi gare abbiamo chiuso gli spazi e ci siamo riusciti. Una vittoria meritata.

 

Presidente Bellini. Quando si perde si è amareggiati. Più amareggiato la settimana passata perdere su rigore il Crotone è una squadra forte . Una gara brutta troppo nervosi. Alla fine gli errori si compensano, alla prossima faremo meglio abbiamo perso punti per errori. Un Ascoli prevedibile , se non era per il portiere avevamo preso . Si deve capire il motivo del nervosismo, devo fare analisi, i giocatori stessi si sono creati tanta pressione. Anche con il come eravamo più sciolti .giocano senza entusiasmo. il Crotone ha giocato meglio di noi, ogni partita a la sua storia ,oggi hanno vinto loro, dategli un po’ di tempo e ci rifaremo. Lo scopo principale è salvarsi.